Termini e Condizioni

Art.1 - Organizzazione e norme applicabili
Le escursioni oggetto del contratto sono organizzate da Bucintoro Viaggi s.r.l. (determinazione n. 2445/2011 Prot. 78135 Provincia di Venezia - C.C.I.A.A. n. 226459). Il contratto è regolato dalle seguenti previsioni ed è soggetto alle disposizioni del decreto legislativo n. 79/2011 e della convenzione internazionale di cui alla legge n. 1084/1977.

Art.2 - Contributo del contratto
Il presente contratto è composto dalle Condizioni Generali qui di seguito riportate.

Art.3 - Prezzo-revisione
Il prezzo dell'escursione è espresso in Euro (€) accanto alla descrizione del servizio. Tale prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni dei citati elementi ed al Cliente verrà fornita l'esatta indicazione della variazione dell'elemento di prezzo che ha determinato la revisione stessa.

Art.4 - Assicurazioni - Fondo di garanzia
Bucintoro Viaggi s.r.l., organizzatrice, dispone di polizza assicurativa ai sensi della normativa vigente. Ai sensi dell'Art.51 d.lgt 79 del 23/05/11 è stato istituito un Fondo di Garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo di cui possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o dell'organizzazione per il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio del consumatore nel caso di viaggi all'estero, nonché per fornire una immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell'organizzatore. Le modalità di gestione e di funzionamento del Fondo di Garanzia sono determinate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri o con decreto del Ministro delegato, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministero dello sviluppo economico.

Art.5 - Recesso - Annullamento
Eventuali diritti di recessione saranno stabiliti in accordo con l'agenzia venditrice dell'escursione per conto della Bucintoro Viaggi s.r.l.

Art.6 - Responsabilità dell'organizzazione
La responsabilità dell'organizzazione nei confronti del Cliente per eventuali danni subiti a causa del mancato od inesatto adempimento delle obbligazioni previste dal presente contratto è regolata dalle leggi e dalle convenzioni internazionali richiamata al precedente art. 1. Pertanto, in nessun caso la responsabilità dell'organizzatore, a qualunque titolo insorgente, nei confronti del Cliente potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni sopra richiamate, in relazione al danno lamentato. L'agente di viaggio (Venditore) presso il quale sia stato effettuato l'acquisto dell'escursione risponde esclusivamente delle obbligazioni nascenti nella sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle leggi e convenzioni sopra citate. È esclusa in ogni caso la responsabilità dell'organizzatore e del Venditore qualora l'inadempimento lamentato dal Viaggiatore dipenda da cause imputabili al Viaggiatore stesso, ovvero imputabili ad un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto, ovvero sia dovuto a caso fortuito od a forza maggiore. L'organizzatore inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni che derivino da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei non facenti parte del pacchetto escursione, ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal Viaggiatore nel corso dell'esecuzione dell'escursione.

Art.7 - Reclamo
Ogni mancanza nell'esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore senza ritardo affinché l'Organizzatore, il suo rappresentante locale o l'accompagnatore vi pongano rimedio tempestivamente. Il Cliente deve altresì, appena di decadenza, sporgere reclamo mediante invio di una raccomandata con avviso di ricevimento, all'Organizzatore e dal Venditore, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data di effettuazione dell'escursione.

Art.8 - Imbarcazioni
L'escursione è operata esclusivamente con imbarcazioni autorizzate.

Art.9 - Foro competente
Per qualsiasi controversia sarà esclusivamente competente il Foro di Venezia.

Comunicazione effettuata alla Provincia di Venezia in conformità a quanto prescritto dall'art. 69 comma 5 della LR nr. 33 del 04/11/2002.